27 agosto 2012

VMware presenta la soluzione più completa per l'infrastruttura e la gestione del cloud

VMware vCloud® Suite 5.1 abilita il datacenter software-defined

In occasione del VMworld® 2012, VMware ha annunciato una nuova gamma completa di prodotti, competenze ed ecosistema di supporto per le infrastrutture e la gestione cloud con l'obiettivo di aiutare i clienti a ottenere maggiore efficienza e ottimizzare l'agilità operativa. Cardine dell'annuncio è la nuova VMware vCloud® Suite 5.1, la prima soluzione che permette di realizzare un ambiente datacenter software-defined. La suite vCloud integra i prodotti VMware per la virtualizzazione, l'infrastruttura cloud e la gestione in un'unica SKU, semplificando di conseguenza l'adozione delle nuove tecnologie per l'era del cloud.

“Al VMworld, VMware e i propri partner compiono un grande passo avanti verso la semplificazione dell'IT, offrendo ai propri clienti tutto il necessario per definire e gestire gli ambienti cloud”, spiega Paul Maritz, CEO di VMware. “La nuova VMware vCloud Suite è in grado di fornire un datacenter interamente definito dal software – l'architettura per implementare il cloud computing”.

Il datacenter software-defined rappresenta la base per un cloud computing capace di fornire servizi IT flessibili, rapidi, efficienti e affidabili, estendendo i vantaggi della virtualizzazione a tutti gli ambiti del datacenter – calcolo, storage, networking e i relativi servizi associati alla disponibilità e alla sicurezza. L'architettura del datacenter definito dal software astrae tutte le risorse hardware per concentrarle in un pool aggregato utilizzando l'automazione per renderlo disponibile in maniera sicura ed efficiente in base alle richieste delle applicazioni. Chi adotta questa architettura innovativa può disporre di datacenter virtuali proprietari, dotati di una raccolta logicamente isolata di tutte le risorse virtuali di calcolo, storage, networking e sicurezza alle quali sono abituati.

“L’IT richiede oggi alle organizzazioni di affrontare il planning, l’implementazione e l’operatività della propria infrastruttura in modo olistico, specialmente ora che ci stiamo avvicinando ad una nuova era per il cloud computing,” spiega Don Henderson, Chief Technology Officer, NYSE Technologies. “Al NYSE Euronext, non abbiamo scelto semplicemente di abbracciare il cloud computing come fondamento della nostra strategia IT corporate, ma stiamo estendendo il valore di tale approccio alle diverse organizzazioni di servizi finanziari che vogliono modernizzare le loro operazioni IT, facendo leva sulla tecnologia cloud di VMware e sull’esperienza dell’azienda nell’offrire al settore finanziario la prima cloud community.”

VMware vCloud Suite: la prima soluzione per il datacenter interamente software-defined
 

Attraverso la riorganizzazione di tutti i layer dell'infrastruttura del datacenter in servizi software che girano su pool di risorse hardware standard, VMware vCloud Suite permette di semplificare e automatizzare le operazioni garantendo al contempo i livelli di servizio applicativo anche alle applicazioni business critical che consumano risorse in maniera intensiva. VMware vCloud Suite 5.1 mette a disposizione tutti i componenti necessari alla definizione e alla gestione dell'infrastruttura cloud – virtualizzazione, servizi per il datacenter software-defined, provisioning basato su policy, disaster recovery e gestione di operazioni e applicazioni:

  • VMware vSphere® 5.1 – La piattaforma sicura per qualsiasi applicazione
    Alla base di VMware vCloud Suite vi è una versione aggiornata della piattaforma di virtualizzazione più diffusa e utilizzata a livello globale, che include oltre 100 nuove funzionalità e miglioramenti per fornire i livelli di servizio più elevati possibili a tutte le applicazioni, compresi i workload business-critical e le applicazioni sensibili all'I/O a bassa latenza. I principali miglioramenti introdotti in VMware vSphere 5.1 riguardano macchine virtuali (VM) più potenti, una serie di innovazioni che evitano episodi di downtime non pianificato, e nuove funzionalità di networking più affidabili.

    VMware vSphere 5.1 supporterà VM con un massimo di 64 CPU virtuali. Per garantirne il funzionamento in modalità 24/7, VMware ha apportato miglioramenti a VMware vMotion® rendendo possibile la migrazione live delle VM senza bisogno di risorse storage condivise. VMware vSphere 5.1 introduce a sua volta la nuova VMware vSphere Data ProtectionTM per un backup e recovery delle VM più semplice e affidabile, VMware vSphere Replication per funzioni di disaster protection efficienti in termini di costo/prestazioni, e VMware vShield EndpointTM per una sicurezza ottimizzata delle VM.

    VMware vSphere 5.1 comprende inoltre alcune novità sul fronte di VMware vSphere Distributed SwitchTM, come la capacità di supportare fino a 500 host networked collegati per switch distribuito. Le nuove funzioni di Network Health Check, Configuration Backup and Restore, Roll-Back and Recovery fanno sì che VMware vSphere 5.1 Distributed Switch possa semplificare le attività di deployment, di gestione continuativa e di risoluzione dei problemi sulle reti virtuali. Inoltre, VMware vSphere 5.1 supporta oggi la virtualizzazione I/O single-root (SR-IOV) per ottimizzare le performance di rete, a sostegno di applicazioni sensibili alla latenza.
    Maggiori informazioni sulle novità di vSphere sono disponibili al seguente link: https://www.vmware.com/files/pdf/products/vsphere/vmware-what-is-new-vsphere51.pdf

  • VMware vCloud® Director 5.1 – Datacenter virtuali pronti in pochi minuti
    VMware vCloud Suite riunisce un set di servizi per datacenter software-defined che applicano i principi della virtualizzazione quali astrazione, pooling e automazione nei domini dello storage, del networking, della sicurezza e della disponibilità. Il provisioning di questi servizi è orchestrato da VMware vCloud Director, permettendo di erogare datacenter virtuali completi (VDC) pronti all'utilizzo in pochi minuti. VMware vCloud Director 5.1 include una serie di importanti miglioramenti sotto il profilo della scalabilità che consentono la gestione di VDC “elastiche” in grado di supportare più cluster VMware vSphere e fino a 30.000 VM. VMware vCloud Director 1.5 implementa API ottimizzate e un framework per l'estensibilità grazie al quale i clienti possono connettersi a un ricca gamma di servizi infrastrutturali di terze parti. 
    Maggiori informazioni sulle novità di vCloud Director sono disponibili al seguente link:
    http://www.vmware.com/files/pdf/techpaper/Whats-New-VMware-vCloud-Director-51-Technical-Whitepaper.pdf

  • VMware vCloud Networking and Security 5.1 – Ridefinire la rete
    Con l’introduzione di vCloud Suite, VMware fornisce un'eccellente soluzione di networking e sicurezza software-defined che permette di superare uno degli ultimi ostacoli rimasti per il raggiungimento dell'agilità promessa dal cloud computing – la rete. Con VMware vCloud Networking and Security sarà infatti possibile creare in maniera dinamica reti e servizi virtuali completamente disaccoppiati e indipendenti dall'hardware fisico di rete.

    Grazie a vCloud Networking and Security i clienti potranno definire reti logiche per ogni singola applicazione o singolo tenant, isolando il traffico tra applicazioni appartenenti alla stessa organizzazione –  a prescindere dalle limitazioni o dai vincoli della rete fisica. Creando un pool di capacità di rete su qualsiasi tipo di hardware di rete, vCloud Networking and Security è in grado di supportare agevolmente decine di migliaia di reti virtuali isolate con la stessa semplicità e l'agilità operativa con cui è possibile creare e gestire le VM.

    VMware vCloud Networking and Security abbinerà il protocollo VXLAN, VMware vShield Edge e servizi di sicurezza applicativa per offrire un set completo di funzionalità di networking software-defined, oltre a una gamma completa di prodotti per la virtualizzazione della rete – dallo switching virtuale ai servizi layer 4-7 virtualizzati. Sarà previsto inoltre il supporto per l'integrazione di soluzioni di rete e di sicurezza di terze parti.
    Maggiori informazioni su VMware vCloud Networking and Security sono disponibili al seguente link:
    http://www.vmware.com/products/datacenter-virtualization/vcloud-network-security/overview.html

  • vCenter Site Recovery ManagerTM 5.1 – Disaster recovery automatizzato per tutte le applicazioni
    A garanzia di un ripristino applicativo veloce e disponibile, vCenter Site Recovery Manager 5.1 semplifica la pianificazione di questa attività e garantisce la prevedibilità attraverso l'automazione di test ed esecuzione. VMware vCenter Site Recovery Manager 5.1 è inoltre in grado di supportare le migrazioni del datacenter e la disaster avoidance. È perfettamente integrabile con VMware vSphere Replication e un'ampia gamma di tecnologie di replicazione dei partner VMware. VMware vCenter Site Recovery Manager è supportato da un ecosistema sempre più esteso di service provider che offrono servizi di “disaster recovery per il cloud” grazie ai quali i clienti possono avvalersi delle funzioni di disaster recovery di vCenter Site Recovery Manager senza dover investire in un'infrastruttura di failover.
    Maggiori informazioni sulle novità di vCenter Site Recovery Manager sono disponibili al seguente link:
    http://www.vmware.com/resources/techresources/10191

Il passaggio a un modello di datacenter interamente basato su software consente ai clienti di semplificare e automatizzare gestione e operazioni in un'ottica di maggiore efficienza e flessibilità del cloud computing.  VMware vCloud Suite include vFabric Application DirectorTM, vCenter Operations Management SuiteTM e vCloud ConnectorTM, prodotti che velocizzano il provisioning applicativo, agevolano la movimentazione dei workload fra cloud e conferiscono funzioni di automazione intelligente alla pianificazione della capacità, alla gestione delle performance e alla conformità.

“La maggior parte delle implementazioni cloud private saranno basate sulla virtualizzazione – calcolo, storage e networking virtualizzato e possibilità di creare pool di risorse – in modo da aiutare a ridurre sia i costi di investimento che quelli relativi alle operazioni e, soprattutto, garantendo una delivery dei servizi più rapida”, afferma Tom Bittman, VP e Distinguished Analyst di Gartner.

Ampio supporto al mercato con VMware vCloud Suite
La comunità dei partner VMware, che conta oltre 55.000 aderenti, resta un elemento centrale per il delivery delle soluzioni cloud di VMware. In maniera analoga, anche la nuova VMware vCloud Suite sarà supportata da numerosi partner, fra cui partner tecnologici e Independent Software Vendor (ISV), provider di soluzioni e di servizi e system integrator, oltre a tutti i principali produttori hardware globali. Ecco cosa dicono i partner sulla nuova VMware vCloud Suite.

Nuovi servizi e IP VMware per gestire al meglio l'era del cloud
VMware ha presentato anche Cloud Ops Intellectual Property (IP), una proposta che combina servizi di consulenza, formazione e trasformazione. Frutto delle competenze maturate da VMware nell'assistere centinaia di clienti in tutto il mondo nel prendere decisioni complesse che riguardano la definizione, la gestione e l'ottimizzazione degli ambienti cloud pubblici e privati, Cloud Ops si è affermato quale nuovo modello operativo nel quale l'IT abbandona il proprio rapporto tattico e reattivo con il business per aiutare invece a fornire servizi critici a valore aggiunto nell'intera azienda.

Prezzi e disponibilità
VMware vCloud Suite sarà disponibile su licenza per processore senza limiti di core, vRAM né numero di VM. I clienti potranno quindi disporre dell'intero insieme di funzionalità di infrastruttura e gestione cloud – virtualizzazione, servizi per datacenter software-defined, provisioning basato su policy, disaster recovery, gestione applicazioni e operazioni – in un'unica offerta facile da acquistare. 

VMware vCloud Suite 5.1 sarà disponibile a partire dall’11 settembre 2012 in tre diverse Edition – Standard, Advanced e Enterprise –  comprensive dei seguenti prodotti: VMware vSphere Enterprise Plus, VMware vCloud Director, VMware vCloud Connector, VMware vCloud Networking and Security, VMware vFabric Application Director, VMware vCenter Operations Management Suite e VMware vCenter Site Recovery Manager. Il prezzo di partenza sarà 4.995 dollari a processore.
Al link qui riportato è consultabile il whitepaper vCloud Suite Pricing and Packaging
Al seguente link è possibile acquistare VMware vCloud Suite Editions/Buy page

Per un periodo di tempo limitato i clienti VMware vSphere Enterprise Plus potranno effettuare gratuitamente l'upgrade a VMware vCloud Suite 5.1 Standard o passare a vCloud Suite 5.1 Enterprise con uno sconto del 35% rispetto al prezzo di listino. Informazioni aggiuntive sulla promozione.

VMware ha annunciate oggi anche una nuova offerta pensata per le PMI, estendendo in modo significativo le funzionalità di VMware vSphere Essentials Plus e introducendo VMware vSphere 5.1 Standard con Operations Management.

Imageware srl - Via Moretto da Brescia, 22 - 20133 Milano - Tel. +39 02.7002.51 Fax + 39 02.7002.540 P.I.08529480157 - e-mail info@imageware.it
Group Company: Img Internet