14 maggio 2012

Sfide e opportunità nella governance delle banche: ne parlano Banco Popolare e QlikView Italy al seminario “Risk Management e sistemi di controllo, quali strumenti per le banche?”

Appuntamento il prossimo 23 maggio a Verona per scoprire quali soluzioni IT possono concretamente aiutare gli istituti bancari a sostenere l’evoluzione strategica del proprio business nel rispetto delle nuove normative europee

Milano – 14 maggio 2012 – Banco Popolare, tra i primi gruppi bancari italiani, e QlikView Italy, Centro di Competenza italiano di QlikTech International, promuovono il seminario “Risk Management e sistemi di controllo, quali strumenti per le banche?”, che si terrà il prossimo 23 maggio presso la sede di Banco Popolare a Verona, in Via S. Cosimo 10, P.za Nogara.

In uno scenario denso di sfide normative, ma anche di interessanti opportunità di business per le banche, l’incontro si propone di fotografare la situazione attuale  – rilevando e analizzando le principali criticità – e di offrire un ventaglio di possibili soluzioni tecnologiche volte a gestire al meglio il patrimonio informativo di queste realtà, considerato ormai un elemento strategico fondamentale per garantire un efficiente sistema di governance.

L’agenda della giornata prevede l’intervento di autorevoli speakers, rappresentanti del mondo accademico e del settore banking, che daranno una panoramica iniziale sui cambiamenti che le normative europee impongono agli istituti bancari e dunque su come si evolverà il settore, per poi entrare nel dettaglio degli strumenti tecnologici più appropriati per sostenere questo passaggio cruciale. Si parlerà in particolare di Risk  Management e dei sistemi di governo, con una sempre maggiore attenzione al controllo del flusso di informazioni; oggi infatti le banche sono chiamate a gestire grosse moli di dati provenienti da fonti eterogenee.

“Con l’insieme dei provvedimenti approvati dall’Unione Europea, il Risk Management e tutte le soluzioni di governance rivestono un ruolo strategico per l’evoluzione del settore bancario”, spiega Massimo San Giuseppe, CEO di QlikView Italy. “Oggi le banche operano in un ambiente normativo complesso: la compliance è un obbligo e per poterlo assolvere al meglio devono dotarsi di soluzioni estremamente innovative e in grado di garantire visibilità e controllo su tutti la gestione dei flussi di dati”.
“Con l’innovativa tecnologia Business Discovery di QlikView – continua San Giuseppe - le organizzazioni bancarie possono ora beneficiare di una conoscenza più approfondita dei fenomeni di business e dei cambiamenti in atto nel mercato, anche grazie ad una analisi dinamica e associativa per ottenere numerosi vantaggi in un’ottica di successo. Il progetto sviluppato per Banco Popolare ne è un esempio significativo”.

Banco Popolare aveva infatti manifestato l’esigenza di avere una maggiore visibilità del rischio relativo alla  gestione patrimoniale della banca, di assicurare il rispetto delle normative di settore e di offrire agli utenti delle analisi approfondite su dati fondati. Con QlikView i responsabili del Risk Management di Banco Popolare possono ora visualizzare ogni mattina un cruscotto aggiornato e analizzare le misure sintetiche dei rischi praticamente in real-time, evitando così le perdite dovute a errori operativi del controllo del rischio.

“La sempre maggiore incombenza normativa, come il passaggio da Basilea 1 a Basilea 3, ha portato negli ultimi 4-5 anni il Banco Popolare a investire molto nel potenziamento delle risorse professionali dedicate alla gestione del Risk Management”, spiega Michele Bonollo, Responsabile Applicazioni Rischio e Controllo, SGS Banco Popolare. “Anche solo riferendosi ai cosiddetti rischi di primo pilastro, quindi rischi finanziari, di credito e operativi, questi fanno riferimento a diverse normative, metodologie, processi di verifica e reporting. Ne consegue un’eterogeneità di architetture per ottimizzare le esigenze computazionali, di reporting, storage e tracciabilità di dati e informazioni.  SGS – prosegue Bonollo -  ha intrapreso da alcuni anni un percorso di innovazione, evolvendo sempre più verso architetture dipartimentali, con uso rilevante degli strumenti di business intelligence per gli strati di calcolo, drill down e reporting. Tutto questa sta accadendo seguendo un disegno unitario, che dai sistemi di misura del rischio in senso stretto si sviluppa verso sistemi di riconciliazione, data quality e governo".
 

Imageware srl - Via Moretto da Brescia, 22 - 20133 Milano - Tel. +39 02.7002.51 Fax + 39 02.7002.540 P.I.08529480157 - e-mail info@imageware.it
Group Company: Img Internet