18 maggio 2012

È in provincia di Messina il primo cliente europeo del sistema LEAPmbr* di GE per il trattamento delle acque reflue

• Grazie alla tecnologia GE, ASI Messina potrà ridurre i costi energetici e aumentare la produttività dell’impianto municipale nei pressi di Giammoro, Messina
• Il sistema LEAPmbr offre i più bassi costi di ciclo di vita che un sistema MBR possa consentire, assicurando vantaggi ambientali in un'importante area turistica
• La tecnologia si basa sulle membrane GE ZeeWeed* rinforzate a fibra cava dalle alte prestazioni

 

MILANO – 18 maggio 2012 -  GE (NYSE: GE) ha annunciato il primo cliente europeo della tecnologia LEAPmbr*: ASI Messina utilizzerà infatti questo sistema ad alte prestazioni per il trattamento degli effluenti con bioreattore a membrana (MBR) per gestire il problema della qualità dell’effluente riducendo al contempo i costi energetici e incrementando la produttività. GE ha venduto la tecnologia a Costruzioni Dondi S.p.A., società EPC (Engineering, Procurement and Construction) che si è aggiudicata l'appalto ad evidenza europea per il rifacimento dell'impianto di trattamento delle acque reflue di ASI Messina.

“L'impianto di ASI Messina depurerà le acque reflue provenienti dai comuni dell’area e dalle zone industriali locali collegati all’impianto gestito dal Consorzio ASI Messina. Grazie alla tecnologia LEAPmbr di GE, ASI Messina potrà raggiungere elevati livelli qualitativi degli effluenti come imposto dalle normative locali; avrà inoltre la possibilità di riutilizzare le acque trattate a fini irrigui e industriali”, ha spiegato Alessandro Rondina, Direttore Tecnico di Costruzioni Dondi S.p.A.

La tecnologia LEAPmbr di GE consente ai gestori degli impianti di trattamento delle acque reflue municipali e industriali di risolvere le problematiche legate alla qualità dello scarico finale riducendo al contempo i costi gestionali e incrementando la produttività complessiva del sistema di filtrazione. La regione Sicilia sta facendo fronte a diverse problematiche legate a un’inadeguata gestione delle acque di scarico a causa di infrastrutture obsolete e non conformi alle più recenti normative in materia.

Il sistema di ultrafiltrazione LEAPmbr di GE permetterà all'impianto di ASI Messina di abbattere drasticamente il carico inquinante tutelando l'ambiente attraverso il riutilizzo dell'acqua, la preservazione dei litorali e l'abbassamento dei consumi energetici. Alberto Dondi, CEO di Costruzioni Dondi S.p.A., ha asserito: “La capacità di GE di garantire elevati livelli di trattamento all'interno di uno spazio limitato e a fronte dei più bassi consumi del settore ci ha portato a sceglierla come azienda partner in questo importante progetto”.

L’intervento di ASI Messina costituisce un ammodernamento dell’impianto preesistente situato a Giammoro, a circa 35 chilometri da Messina, la terza città dell'isola per dimensione. Gli scarichi provenienti dai comuni limitrofi e dalle attività di natura industriale della zona verranno sottoposti a trattamento biologico tramite l'avanzata tecnologia di ultrafiltrazione GE; i benefici saranno evidenti in termini di maggiore efficienza operativa e migliore qualità delle acque. Situata sul litorale marino, la struttura scaricherà nel Mar Tirreno con la possibilità di riutilizzare l’acqua depurata ai fini irrigui o per supportare le attività industriali servite da ASI Messina. Una volta completato, il nuovo impianto sarà in grado di trattare una portata media di 21.000 m3/giorno, con picchi giornalieri fino a 40.000 m3/giorno, l'equivalente del consumo quotidiano di acqua di circa 125.000 persone.

“Municipalizzate ed enti locali, soprattutto quelli che gestiscono aree colpite dal problema della siccità come nel caso delle regioni del Sud Italia, sono sempre più attenti a implementare sistemi che permettano il riutilizzo delle acque reflue ai fini non potabili”, ha sottolineato Heiner Markhoff, Presidente e CEO—Water and Process Technologies di GE Power & Water. “La nostra tecnologia LEAPmbr offre funzionalità uniche e particolarmente avanzate per gestire al meglio molte di queste problematiche; le membrane di ultrafiltrazione infatti permettono di triplicare la capacità di trattamento rispetto alle tecniche convenzionali, ottenendo elevati standard qualitativi ai più bassi costi di gestione possibili”.

Frutto di quattro anni di attività di sviluppo, GE LEAPmbr offre i minori costi di gestione del ciclo di vita oggi possibili con la tecnologia MBR e garantisce un'eccellente competitività rispetto ai sistemi convenzionali. Risparmi che, uniti alla semplicità operativa e al design compatto, sono resi possibili dalle innovazioni apportate alla gamma di soluzioni GE ZeeWeed* 500 MBR —  le più diffuse e utilizzate tecnologie basate su membrane rinforzate a fibra cava. Tra i vantaggi del sistema LEAPmbr di GE, rispetto alla tecnologia GE MBR tradizionale, figurano:

• Costi energetici ridotti almeno del  30%;
• Produttività migliorata del 15% (maggiore capacità di trattamento)
• Riduzione del 50% della complessità del sistema di aerazione delle membrane grazie di un design semplificato, e con costi di installazione e manutenzione ridotti;
• Riduzione del 20% degli ingombri con vantaggi nei costi di realizzazione e nei consumi di agenti chimici per lavaggi.

Secondo i termini dell'accordo, GE fornirà a Dondi S.p.A. la tecnologia LEAPmbr e un contratto di assistenza triennale. La soluzione GE verrà consegnata in varie fasi a partire dal mese di settembre 2012. L’avviamento dell’impianto è previsto attorno alla metà del 2013.

Questo nuovo progetto italiano costituisce un passo avanti nell'implementazione della tecnologia LEAPmbr di GE. Nell'ottobre del 2011 GE aveva annunciato i risultati di un progetto dimostrativo condotto per due anni su Marco Island, in Florida, che aveva dato prova della capacità della tecnologia LEAPmbr di ridurre effettivamente i costi energetici e aumentare la produttività.

* Marchio di General Electric Company

Imageware srl - Via Moretto da Brescia, 22 - 20133 Milano - Tel. +39 02.7002.51 Fax + 39 02.7002.540 P.I.08529480157 - e-mail info@imageware.it
Group Company: Img Internet