28 maggio 2012

Umicore utilizzerà la tecnologia GE per eliminare selenio e altri metalli pesanti dagli effluenti del proprio impianto di depurazione

• Il progetto rappresenta la prima implementazione europea su scala reale della tecnologia GE ABMet*
• Il processo rispetta appieno i limiti restrittivi in materia di rimozione del selenio

MILANO – 28 maggio 2012 - Umicore, leader mondiale nella tecnologia dei materiali, ha scelto la tecnologia basata su bioreattore Advanced Biological Metals Removal Process (ABMet*) di GE (NYSE: GE) che consentirà di eliminare selenio e altri metalli pesanti dalle acque reflue dell'impianto Umicore adibito al riciclo di metalli preziosi. Situata nei pressi di Anversa, in Belgio, la struttura sarà la prima in Europa a implementare un'installazione su scala reale dei sistemi ABMet di GE e permetterà a Umicore di raggiungere livelli sensibilmente inferiori, che si attestano a qualche unità di ppb (parti per miliardo). L’avviamento dell’impianto è previsto per gli inizi del 2013.

Altamente sicura e affidabile, la tecnologia ABMet permette di abbattere significativamente selenio, nitrati e altri metalli tipicamente presenti negli scarichi di alcuni settori industriali, come il minerario e nelle centrali elettriche, alimentate a carbone. Caratterizzato da semplicità e bassi consumi energetici, il sistema raggiunge livelli di abbattimento del selenio fino al 99% arrivando così a concentrazioni massime di 5 ppb.

Nei progetti pilota condotti in passato presso l'impianto di Umicore di Hoboken, in Belgio, il sistema ABMet ha dato prova di essere la scelta ottimale per questo tipo di applicazione. La tecnologia sfrutta dei bio-filtri con micro-organismi non patogeni per raggiungere, o addirittura superare, i rigidi standard normativi in materia di rimozione del selenio e di altri metalli pesanti. Applicata al sito Umicore di Hoboken, la tecnologia ABMet permetterà di trattare una portata media di 160 m3/ora.

“La tecnologia ABMet di GE è un elemento determinante della nostra strategia finalizzata a rispettare le nuove normative e a dare prova dell'impegno di Umicore verso iniziative ecosostenibili”, ha spiegato Peter van Herck, Manager Environmental Affairs di Umicore Hoboken. “Si tratta di una soluzione davvero unica grazie alla quale possiamo adeguarci perfettamente a normative particolarmente severe, dato che il nostro impianto produce uno scarico con una composizione variabile di metalli in base a quello che stiamo riciclando”.

“La tecnologia GE ABMet basata su bio-reattore ha dimostrato benefici in numerosi progetti realizzati in Nord America; ora iniziamo a lanciarla anche sul mercato europeo”, ha osservato Jeff Connelly, Vice President, Engineered Systems—Water and Process Technologies di GE Power & Water. “Da sempre GE si impegna per fornire tecnologie e competenze in linea con le esigenze dei clienti; l'installazione di Umicore è la prova di tale impegno finalizzato a garantire risultati ottimali”.

La struttura di Hoboken è adibita al recupero di metalli preziosi da prodotti di riciclo industriali e di consumo; di conseguenza produce reflui altamente complessi che richiedono diverse fasi operative per provvedere all'eliminazione e al recupero dei metalli prima dello scarico definitivo.

Il sistema ABMet prevede l'utilizzo di batteri specifici che crescono su un letto di carbone attivo creando un biofilm per la assimilazione dell’inquinante. Le acque reflue passano attraverso questo biofilm innescando una reazione di riduzione e facilitando la conversione del selenio dalla sua forma solubile allo stato elementare; questo permette di eliminarlo dal sistema insieme a nitrati e altri metalli. Per il nutrimento dei batteri viene utilizzato un prodotto proprietario basato su melassa; al di là dell'aggiunta dei nutrienti, una volta installato il sistema è completamente auto-sufficiente.

Imageware srl - Via Moretto da Brescia, 22 - 20133 Milano - Tel. +39 02.7002.51 Fax + 39 02.7002.540 P.I.08529480157 - e-mail info@imageware.it
Group Company: Img Internet