23 maggio 2012

GE dà un tocco di rosa al progetto urbano di King’s Cross

• GE ha fornito i primi due dei tre motori complessivi di cogenerazione Jenbacher da 2 MW destinati allo sviluppo dei 272.000 m2 della nuova area di King’s Cross
• Soprannominato “Pantera Rosa” per via della particolare tinta che lo contraddistingue, il motore Jenbacher supporterà le iniziative del Breast Cancer Research, ente no profit che sostiene la ricerca contro il cancro al seno
• Partito il 12 maggio da Jenbach, la città austriaca dove viene prodotto il motore, il team del progetto Pantera Rosa è arrivato nel nuovo quartiere di King’s Cross domenica 20 maggio a conclusione di un tour ciclistico benefico lungo 1.200 km

LONDRA, REGNO UNITO – 23 maggio 2012 -  È stato installato presso la centrale energetica del nuovo complesso urbano di King’s Cross il primo dei tre sistemi di cogenerazione (CHP) Jenbacher di GE da 2 MW che copriranno l'intero fabbisogno termico dell'area e l'80% circa della richiesta energetica.

L'accordo tra GE e King’s Cross Central Limited Partnership è incentrato sulla sostenibilità a lungo termine del progetto; il primo motore entrerà in funzione nel corso dell'estate.

Una volta avviato, il motore CHP non solo genererà elettricità, che sarà convogliata sulla rete di distribuzione, ma anche energia termica per il sistema di teleriscaldamento locale. Tutti i 70 edifici previsti a King’s Cross, dalla University of the Arts all'edificio del Camden Council fino alla nuova sede di BNP Paribas Real Estate e al Great Northern Hotel, saranno collegati alla rete di teleriscaldamento. A completamento avvenuto, il nuovo complesso registrerà una riduzione di un terzo delle emissioni di anidride carbonica rispetto ai valori precedenti e del 60% in meno rispetto ai livelli del 2001.

In via del tutto eccezionale, perché solitamente questi motori sono di colore verde, il sistema a gas Jenbacher destinato a King's Cross è stato dipinto di rosa e opportunamente ribattezzato Pantera Rosa per testimoniare il supporto di GE alle attività dell'associazione Breast Cancer Research.

Per festeggiare l'arrivo del motore a King’s Cross il team che lavora al progetto ha organizzato un tour ciclistico benefico di 1.200 km dalla cittadina austriaca di Jenbach fino alla nuova area di riqualificazione urbana situata nel centro di Londra.

Il tour si è svolto dal 12 al 20 maggio percorrendo una media giornaliera di 135 km attraversando le Alpi, la Germania e la Francia; obiettivo dell'iniziativa è quello di riuscire a raccogliere una somma di almeno 30.000 sterline da devolvere a due enti di beneficenza, Breast Cancer Research e Global Generation, un’associazione dell'area di King’s Cross che offre ai giovani l'opportunità di contribuire a un futuro sostenibile.

Per supportare l'iniziativa è possibile visitare la pagina 'Just Giving' a questo link: http://www.justgiving.com/teams/PinkPanther

Al termine del tour, King’s Cross Central Limited Partnership ha firmato l'ordine per il secondo motore  Jenbacher di GE, la cui consegna è prevista per il 2013. 

Chris Smith, GE Director of Urban Development, che ha preso parte alla corsa ciclistica, ha commentato: “GE ha il piacere di aver partecipato a questa iniziativa per contribuire a sensibilizzare l'opinione pubblica nei confronti del tumore al seno e delle attuali cure possibili. Installare a King’s Cross il primissimo motore Jenbacher rosa è un modo divertente per puntare i riflettori su una causa importante e offrire al contempo un componente essenziale per questo progetto di riqualificazione urbana. Crediamo molto nel rapporto che ci lega da tempo a King’s Cross Central Limited Partnership e continueremo a sostenere le sue esigenze in ambito energetico”.

Clare Hebbes di King’s Cross Central Limited Partnership ha osservato: “La collaborazione con GE ci consentirà di superare molti degli obiettivi che ci siamo prefissati per King’s Cross in termini di sviluppo di uno spazio urbano sostenibile del 21° secolo. GE conosce le tecnologie più avanzate e sa applicarle a un contesto di edilizia urbana come quello di King’s Cross. Un percorso che inizia con l'implementazione del sistema  di cogenerazione per proseguire con numerose altre iniziative attese per i prossimi anni. Insieme a GE condividiamo la medesima visione di sostenibilità, ragione per la quale siamo soddisfatti di questa collaborazione a supporto del grande progetto di King’s Cross. C'è molto impegno nei confronti del tour ciclistico che ha l'obiettivo di raccogliere fondi per due associazioni importanti come Breast Cancer Research e Global Generation, che stiamo supportando già da tempo con altre iniziative”.

King’s Cross - www.kingscross.co.uk

Il progetto King’s Cross Central Limited Partnership è destinato a realizzare complessivamente fino a 2.000 nuove abitazioni, 316.000 m2 di uffici e 46.500 m2 di spazi commerciali. Saranno create 20 nuove vie, 10 spazi pubblici e ristrutturati 20 edifici storici nei 270.000 m2 dell'intera area.
Ad oggi sono stati confermati nove importanti accordi:
1. University of the Arts London – 5.000 tra studenti e personale del Central Saint Martins College of Arts and Design hanno iniziato l'anno accademico a King’s Cross (settembre 2011)
2. GE (General Electric) – Lo sponsor del CIO (Comitato Olimpico Internazionale) ha scelto lo storico edificio del Ginnasio Tedesco per presentare i propri prodotti durante i Giochi olimpici e le Paralimpiadi di Londra 2012.
3. One Housing Group – La società acquisterà e gestirà centinaia di abitazioni a costo contenuto. I primi due edifici sono già in costruzione e i primi appartamenti saranno pronti nel 2012.
4. RAM – Riaprirà il Great Northern Hotel agli inizi del 2013
5. Hoare Lea – Acquisterà 2.000 m2 nella zona Western Transit Shed agli inizi del 2013
6. Urbanest UK – Appronterà un residence per studenti da 657 camere che sarà pronto nel settembre 2013.
7. Camden Council – Si sposterà in un nuovo complesso di uffici in Pancras Square nel 2014
8. BNP Paribas Real Estate – Si sposterà in un edificio direzionale di  31.600 m2 nel Lotto B1. I lavori inizieranno nell'autunno 2012 e la consegna è prevista entro la fine del 2014
9. The Aga Khan Development Network e King's Cross Central Limited Partnership hanno firmato degli accordi per sviluppare spazi dedicati a scuole, uffici, cultura, negozi e abitazioni. I lavori inizieranno verso fine 2012.

Intorno a King’s Cross sono stati investiti 2,5 milioni di euro solamente nell'infrastruttura per i trasporti; l'ultima iniziativa in ordine di tempo è un nuovo allacciamento alla stazione di King's Cross che aprirà nel 2012. King's Cross Central Limited Partnership sta investendo oltre 300 milioni di euro in spazi pubblici, energia e altre infrastrutture come ad esempio:

1. Granary Square – una delle più grandi piazze pubbliche di Londra
2. La rete di teleriscaldamento e distribuzione energetica
3. Un nuovo ponte attraverso Regent’s Canal che collega Granary Square – già aperto
4. 20 nuove vie inclusa 'King’s Boulevard', la prima strada di grandi dimensioni a essere costruita a Londra negli ultimi 100 anni, già aperta.

Lo sviluppo di King’s Cross è curato da King’s Cross Central Limited Partnership, un consorzio che riunisce:
• Argent King’s Cross Limited Partnership, emanazione di Argent Group PLC, una delle più note società di sviluppo immobiliare britannico e di Hermes Real Estate per conto del Fondo Pensioni BT. Argent è Asset Manager per King’s Cross Central.
• London and Continental Railways Limited, società pubblica la cui attività primaria si concentra sui progetti di riqualificazione di King’s Cross Central e The International Quarter, Stratford City. LCR ha realizzato la linea High Speed 1 Railway, che ha portato alla rinascita della stazione di St Pancras International.
• DHL Supply Chain, leader mondiale nelle soluzioni per supply chain.

Metropolitan King’s Cross (MKC), società consorella di King’s Cross Central Limited Partnership, è stata costituita nel 2010 per generare il riscaldamento e l'energia necessari a rispettare gli impegni di riduzione della CO2 di King's Cross, un'area di 270.000 m2 nella parte centrale di Londra interessata a un progetto di riqualificazione urbana. Una volta terminata, l'iniziativa avrà ridotto le emissioni a un terzo in meno rispetto al normale e fino al 60% in meno rispetto ai livelli del 2001.

Imageware srl - Via Moretto da Brescia, 22 - 20133 Milano - Tel. +39 02.7002.51 Fax + 39 02.7002.540 P.I.08529480157 - e-mail info@imageware.it
Group Company: Img Internet