06 giugno 2012

Compuware introduce il supporto IPv6 nell'Application Performance Management (APM) dal cloud al data center

La piattaforma APM Compuware supporta  gli indirizzi IPv6  e risolve le complessità del perimetro Internet ottimizzando le performance applicative  delle reti IPv4 e IPv6

Compuware Corporation (NASDAQ: CPWR), multinazionale leader nel mercato software e servizi per la gestione e il funzionamento ottimale delle applicazioni IT, ha annunciato che, a sostegno dell'iniziativa World IPv6 Launch, la piattaforma Compuware APM supporterà il nuovo protocollo su tutte le soluzioni appartenenti ai brand Gomez e dynaTrace. Le aziende potranno pertanto garantire la qualità e le prestazioni delle rispettive applicazioni Web, mobili e cloud durante la transizione verso IPv6 ottenendo una visibilità senza precedenti sulle performance applicative a prescindere dalla rete utilizzata – IPv4 o IPv6.
Internet sta per vivere un grande cambiamento architetturale ora che il proprio protocollo di base per il layer di rete, la versione 4 di Internet Protocol (IPv4), è in via di sostituzione con la versione 6 – IPv6 – causato della rapida espansione di Internet e il conseguente esaurimento degli indirizzi IPv4. Questa fase di transizione aggiunge complessità alla parte perimetrale di Internet riflettendosi sul modo in cui browser e dispositivi si connettono e su come i servizi funzionano e vengono utilizzati.
Questo può mettere a rischio la qualità della end-user experience, la reputazione del marchio e la redditività con un impatto anche sul modo con cui le performance applicative vengono provate e monitorate. Una analisi di Compuware che ha posto a confronto le performance di URL IPv4 e IPv6 ha messo in evidenza come in media i siti IPv6 fossero l'80% più lenti rispetto alle loro controparti basate su IPv4.
La piattaforma Compuware APM fa fronte a queste complessità offrendo il supporto IPv6 su:
Compuware Gomez
• Compuware Gomez Synthetic Monitoring è disponibile per test sia su IPv4 che su IPv6: una prima assoluta, grazie alla quale le imprese possono collaudare e monitorare proattivamente le applicazioni Web sia su IPv4 che su IPv6 utilizzando la Gomez Global Performance Network da più sedi geograficamente distribuite fra Nordamerica, Europa e Asia. Eventuali problematiche IPv6 possono ora essere identificate e risolte con maggiore facilità e velocità, a tutela di una end-user experience di qualità.
• Siti con supporto IPv6 utilizzati per i test dalla Gomez Global Performance Network sono ora disponibili presso le sedi che svolgono test IPv4: in questo modo è possibile attuare confronti prestazionali sulla base dello stesso profilo geografico. Tutte le opzioni di charting previste da Gomez sono disponibili anche per i test IPv6 insieme a report su tendenze, modelli waterfall, breakdown dei vari step o a livello di rete per l'analisi delle prestazioni IPv6 e la rapida risoluzione dei problemi.
Compuware dynaTrace
• dynaTrace User Experience Management (UEM) fornisce automaticamente visibilità sugli utenti che accedono alle applicazioni Web da reti basate su IPv6: dynaTrace UEM prevede ora funzioni di monitoraggio degli utenti provenienti da reti IPv6, dei Web server e dei server applicativi che girano su reti IPv6. Setup, configurazione e utilizzo di dati IPv6 all'interno di UEM funzionano tutti in maniera analoga a IPv4, semplificando quindi l'uso delle funzionalità IPv6.
• dynaTrace Data Center Real-User Monitoring (DC RUM) permette ora agli utenti di identificare eventuali problemi di performance applicative a prescindere dalla tecnologia di rete sottostante: con DC RUM gli utenti possono monitorare applicazioni, transazioni e prestazioni location-based degli utenti finali su reti IPv6 con la stessa semplicità di IPv4.
• Il setup di dynaTrace Synthetic Monitoring per IPv6 è ora identico a quello delle reti IPv4: qualsiasi elemento di configurazione utilizzi un indirizzo IP impiega indirizzi IPv6. I report che elencano gli indirizzi IP dei server provvederanno ora a mostrare automaticamente l'indirizzo IPv6 quando presente.
“Il nuovo protocollo IPv6 ricopre un'importanza fondamentale per i nostri clienti; comprendiamo le complessità che vengono ad aggiungersi a livello perimetrale e che possono essere causa di scarse prestazioni applicative, rischiando di mettere a rischio la qualità della end-user experience”, ha spiegato John Van Siclen, General Manager della APM Business Unit di Compuware. “Grazie al supporto di IPv6 da parte di Compuware APM possiamo garantire alla nostra clientela un passaggio trasparente ed efficace verso IPv6 senza interrompere i servizi erogati”.
Per maggiori dettagli è possibile consultare la pagina della soluzione Compuware APM IPv6 a questo link
 

Imageware srl - Via Moretto da Brescia, 22 - 20133 Milano - Tel. +39 02.7002.51 Fax + 39 02.7002.540 P.I.08529480157 - e-mail info@imageware.it
Group Company: Img Internet