15 ottobre 2014

Il World Quality Report 2014 evidenzia che la maggior parte del budget per il testing è ora dedicato allo sviluppo di nuovi progetti: per i CIO la priorità è l’IT transformation rispetto all’IT maintenance

Lo studio annuale, pubblicato in collaborazione con HP, che esamina lo stato delle attività di testing in vari comparti dell’industria e aree geografiche, ha evidenziato che per la prima volta la maggior parte del budget IT assegnato a Testing e Quality Assurance (QA)[1] (52%) viene speso per ampliare il panorama IT, per esempio sviluppando nuove applicazioni mobile e sistemi big data, piuttosto che per la modernizzazione e per il mantenimento dei sistemi e delle applicazioni legacy. 

Capgemini, uno dei più importanti fornitori mondiali di servizi di consulenza, tecnologia e outsourcing, e Sogeti, la sua divisione specializzata in servizi professionali, hanno presentato i risultati della sesta edizione del World Quality Report. Lo studio annuale, pubblicato in collaborazione con HP, che esamina lo stato delle attività di testing in vari comparti dell’industria e aree geografiche, ha evidenziato che per la prima volta la maggior parte del budget IT assegnato a Testing e Quality Assurance (QA)[1] (52%) viene speso per ampliare il panorama IT, per esempio sviluppando nuove applicazioni mobile e sistemi big data, piuttosto che per la modernizzazione e per il mantenimento dei sistemi e delle applicazioni legacy. Il rapporto sottolinea inoltre come, con la crescente importanza della qualità delle applicazioni e affrontando la complessità IT associata con i social, mobile, analytics, cloud e Internet of Things, le attività di testing e quality assurance sono riconosciute come una funzione chiave per il business.
 
Lo studio di quest'anno, che si basa su 1.543 interviste a CIO, responsabili IT e direttori dell’area testing provenienti da 25 Paesi, rileva che la percentuale di spesa per il testing nel budget IT è in costante aumento poiché una maggiore attenzione viene posta sulla qualità e affidabilità delle applicazioni e sulla user experience in generale. Con la rapidità e la portata dei feedback provenienti dai social e dai media online, le grandi aziende sono diventate più consapevoli dell'impatto dannoso che eventuali errori nelle applicazioni provocherebbero alla reputazione aziendale e al valore del brand. La spesa media in percentuale per QA del budget IT complessivo[2] è passata dal 18% nel 2012 al 23% nel 2013, arrivando al 26% nel 2014 (nel Sud Europa e in Italia l’investimento QA per quest’anno toccherà il 20%). La quota di budget per il testing è destinata a crescere ulteriormente nei prossimi anni, con una previsione che raggiunga il 29% entro il 2017 (22% in Italia).
 

Imageware srl - Via Moretto da Brescia, 22 - 20133 Milano - Tel. +39 02.7002.51 Fax + 39 02.7002.540 P.I.08529480157 - e-mail info@imageware.it
Group Company: Img Internet