02 maggio 2012

Business Software Alliance lamenta il mancato supporto da parte di AGCOM per il regolamento sulla tutela della proprietà intellettuale online

In merito alle affermazioni contenute nella Relazione di fine mandato del Presidente di AGCOM Antonio Calabrò, legate alla rinuncia a deliberare l’atteso regolamento sulla tutela della proprietà intellettuale sul web, Business Software Alliance (BSA) condivide la sensazione di “delusione” manifestata da parte di CCI (Confindustria Cultura Italia) nonché da FIMI (Federazione Industria Musicale Italiana).

“Si tratta dell’ennesima battuta d'arresto del nostro Paese sul fronte della tutela del copyright nelle reti digitali”, è il commento con cui Matteo Mille, Presidente di BSA Italia, riassume la reazione dell’Associazione. “L’intero settore attende da mesi l’approvazione di un regolamento che aiuterebbe il nostro sistema a non avere un software su due illegalmente utilizzato: una piaga contro la quale ci battiamo da anni, in un contesto web tuttora privo di chiara regolamentazione a tutela della proprietà intellettuale”.

“Provvedimenti simili recentemente hanno dimostrato di dare risultati molto interessanti in altre nazioni europee”, prosegue Mille. “E l’Authority ha pieno titolo a svolgere attività di enforcement della legislazione vigente, come ha confermato il parere autorevolmente espresso dal Professor Onida, ex Presidente della Consulta”.

“Invece - nonostante gli sforzi di tutte le realtà impegnate in questa battaglia - il nostro Paese rimane incluso nella Watch List dello Special 301 Report, come si legge chiaramente nelle motivazioni addotte dall’Office of the United States Trade Representative per mantenere il nostro Paese ‘sotto osservazione’”:

<<…The Italian Communications Authority (AGCOM) has not yet made sufficient progress with respect to adoption of draft regulations to combat piracy over the Internet. The United States urges Italy to intensify its recent efforts to address piracy over the Internet, including by adopting and implementing the AGCOM regulations expeditiously …>>.

“Ciò penalizza il nostro sistema economico, che perde ancora una volta l’opportunità di trarre vantaggio per la propria ripresa economica dall’essere considerato un partner commerciale pienamente affidabile”, conclude Mille.

Imageware srl - Via Moretto da Brescia, 22 - 20133 Milano - Tel. +39 02.7002.51 Fax + 39 02.7002.540 P.I.08529480157 - e-mail info@imageware.it
Group Company: Img Internet