13 marzo 2012

Viaggi oltreconfine e città d’arte. Così gli italiani festeggiano il 17 marzo

 L’Osservatorio Integrato dei viaggi e del turismo di Amadeus Italia mette in luce i trend di viaggio degli italiani in vista dell’anniversario dell’Unità d’Italia

Amadeus Italia annuncia i trend emersi dall’Osservatorio integrato dei viaggi e del turismo in collaborazione con Google Italy, realizzato in occasione della festa nazionale dedicata alla celebrazione del 150esimo anniversario dell'Unità d’Italia.
I dati Amadeus sono stati confrontati con le ricerche che gli italiani hanno eseguito su Google, nel corso della prima settimana di marzo e in merito a destinazioni di tipo turistico.
Nonostante la tardiva conferma della festività e la scarsa promozione da parte di compagnie aeree e Tour Operator, molti italiani hanno scelto di concedersi una vacanza, cercando le migliori offerte e last minute.
La mancanza di altri “ponti” nel corso del periodo primaverile è stata, altresì, un ulteriore incentivo per effettuare un viaggio, nella maggioranza dei casi della durata media di 3 giorni, cogliendo l’occasione per fare visita a parenti e familiari o per rientrare dalla sede di lavoro.

Le mete preferite
Le destinazioni italiane restano al centro degli interessi dei nostri connazionali, tanto da raccogliere il 53% del totale ricerche turistiche avvenute nel corso della prima settimana di marzo.Di queste, Roma è la città più cercata su Google, con una previsione di due milioni di turisti in arrivo, seguita dalle città d’arte come Firenze, Milano, Venezia, Napoli, Catania, Palermo, grazie anche all’organizzazione di eventi e manifestazioni dedicati al 150mo anniversario.
Secondo le stime, bene anche il turismo balneare, termale e montano (sci). In particolare, nonostante l’avvicinarsi della stagione primaverile, l’interesse per le mete sciistiche è ancora vivo e gli italiani dimostrano una costante ricerca di destinazioni montane, tra le preferite Dolomiti e stazioni sciistiche lombarde. Non mancano, tuttavia, ricerche consistenti per mete marittime, che in Italia si attestano comunque al primo posto per volumi di ricerca anche su Google.

Si conferma il trend rilevato nel mese di marzo che vede una maggiore propensione dei turisti italiani per strutture a 3 stelle in agriturismi e B&B che, per favorire l’occupazione, offrono promozioni e pacchetti last minute.
Nonostante il carattere nazionalista di questa festività, le stime sottolineano la ricerca di mete straniere e prenotazioni di capitali europee come Parigi, Londra, Praga, Madrid, Barcellona, Berlino e destinazioni mare a medio raggio per Grecia, Canarie e Mar Rosso.

A tale riguardo si denota una ripresa delle destinazioni in aree critiche come l’Egitto e la Tunisia. La Giordania in particolare ha registrato un raddoppio degli arrivi italiani (+ 92%), grazie all’aumento della disponibilità alberghiera e all’apertura delle rotte crocieristiche. Tuttavia nelle prossime settimane saranno da valutare anche gli effetti legati ai recenti eventi in Giappone, all’aumento del prezzo del carburante e gli ultimi sviluppi in Libia.
Non saranno trascurate, neppure, le mete a lungo raggio come New York, Dubai, Miami.

Per il 17 marzo i collegamenti aerei nazionali che riguardano le isole maggiori con le principali città del nord e centro Italia (Milano e Roma su tutte) mantengono la leadership; considerando i voli “non-stop” si registra un’occupazione media (Seat Load Factor) superiore al 65% sulle seguenti rotte nazionali in partenza dagli hub di Milano e Roma: Bari, Cagliari, Palermo, Catania, Napoli.

Per quanto riguarda i voli verso destinazioni europee, il dato di occupazione media sale a oltre il 75% mentre per i voli internazionali si assesta intorno al 50% da Roma e Milano verso New York, Miami, Singapore, Hong Kong. Dubai, Abu Dhabi e Doha consolidano ulteriormente le loro posizioni di Hub verso il Sud Est Asiatico.

Imageware srl - Via Moretto da Brescia, 22 - 20133 Milano - Tel. +39 02.7002.51 Fax + 39 02.7002.540 P.I.08529480157 - e-mail info@imageware.it
Group Company: Img Internet