13 marzo 2012

Italiani: tutti pazzi per il gelato artigianale

Per piacere o per dieta, ai gusti classici o a quelli più inconsueti, per pranzo o come snack, il gelato è sempre più amato e consumato dagli italiani: lo mangia l'87% dei consumatori; percentuale che rappresenta un livello di penetrazione pari a quello di prodotti a larga diffusione come yogurt o brioches confezionate

L'87 % della popolazione italiana consuma abitualmente gelato. E dato che i cibi che registrano indici di consumo vicini al 90 % sono definiti di "uso comune", ciò significa che oggi il gelato, un tempo considerato un puro sfizio, ha assunto nella dieta dei consumatori una rilevanza elevatissima, al pari di alimenti quali la pasta, la carne, il latte, l'olio. Un popolo di veri appassionati, che assegna a questo alimento una significativa importanza nelle proprie abitudini alimentari e che è capace di valutarne con competenza caratteristiche non solo di gusto ma anche nutrizionali: è quanto emerge dalla nuova indagine condotta da Nielsen tra gennaio e febbraio 2007 su un campione di 6.000 famiglie, per un totale di 17.000 individui maggiori di 14 anni.

Perché il gelato artigianale è così amato dagli italiani?
Possiamo affermare che il gelato artigianale viene considerato ormai dalla maggioranza delle persone un alimento sano e nutriente, perché ha un'ottima proporzione tra proteine, carboidrati/zuccheri, grassi (fonte AIIPA): il 94 % dei consumatori afferma che come merenda preferisce dare ai propri figli un gelato artigianale piuttosto che uno snack.

Ma come bilanciare piacere e dieta, in un'epoca di attenzione al fitness e all'estetica?
Sono proprio le donne, più attente ai valori e alle caratteristiche nutrizionali, che sostengono i benefici del gelato artigianale e che, a dispetto di diete più o meno severe, lo amano in modo particolare: due palline di gelato alla crema contengono 1/3 dell'apporto calorico di un tiramisù, 1/6 nel caso di gelato alla frutta. Solo il 27 % degli intervistati afferma che mangiando gelato si sente in colpa perché "fa ingrassare".

Golosi ma attenti.
Il consumatore di gelato del 2007 è sempre più esigente verso la tabella degli ingredienti, a meno che non si trovi nella propria "gelateria di fiducia": il 66% degli italiani, infatti, e tra questi soprattutto quelli appartenenti alle fasce maggiormente istruite, individua il punto vendita preferito in base non solo alla qualità e alla bontà del prodotto, ma anche alla pulizia, all'igiene del locale e alla qualità del servizio.

Quale gelato? Classico o ai gusti più bizzarri?
Secondo il rapporto, infine, tra le fasce più giovani e quelle di livello di istruzione e di reddito più alto si riscontra la maggiore percentuale di consumatori che amano sperimentare nuovi gusti. Nel complesso, però, alla maggior parte dei consumatori piace una vetrina con tanti gusti tra cui scegliere (75%), possibilmente durante tutto l'anno (73%).

Imageware srl - Via Moretto da Brescia, 22 - 20133 Milano - Tel. +39 02.7002.51 Fax + 39 02.7002.540 P.I.08529480157 - e-mail info@imageware.it
Group Company: Img Internet